Stefano Bartezzaghi

Stefano Bartezzaghi

Semiologo e Saggista

Stefano Bartezzaghi è semiologo e saggista, tra i più celebri autori di giochi enigmistici in Italia. Si è laureato al DAMS con Umberto Eco, è docente di Semiotica della creatività all’Università IULM. Dal 1987 cura rubriche su giochi, libri e sul linguaggio per importanti giornali quali La Stampa, La Repubblica e Vanity Fair: sue le rubriche “Lessico e Nuvole”, “Lapsus”, “Fuori di Testo” e per il settimanale “L’Espresso” la rubrica di critica linguistica “Come dire”. Ha pubblicato saggi, raccolte di giochi linguistici, enigmistici e letterari e ha scritto la prima storia italiana del cruciverba, L’orizzonte verticale (Einaudi, 2007). Ha curato e commentato la nuova edizione degli Esercizi di stile di Raymond Queneau, nella classica traduzione di Umberto Eco (Einaudi, 2014). Per Bompiani ha pubblicato Parole in gioco (2017), Banalità Luoghi comuni, semiotica, social network (2019), Mettere al mondo il mondo. Tutto quanto facciamo per essere detti creativi e chi ce lo fa fare (2021) e Chi vince non sa cosa si perde. Agonismo Gioco Guerra (2024).

07/07 - ore 12:00
Mezzogiorno di Fuoco

Sant'Antiocru

La sfida. Intelligenza artificiale e creatività

Incontro con Donata Columbro e Stefano Bartezzaghi