Serge Pey

Poeta, scrittore, filosofo e artista visivo, Serge Pey è uno dei rappresentanti più singolari della poesia francese del XX secolo. Artista impegnato e testimone del suo tempo, rinnova nella sua arte l’happening, la poesia sonora e l’installazione. Serge Pey resta un “inclassificabile” nell’arte contemporanea. Autore di una cinquantina di libri, i suoi testi sono pubblicati dalle edizioni Dernier télégramme, Délit édition, Flammarion, Il Maestrale, La part commune e Gallimard. Teorico delle relazioni tra scrittura e corpo, è autore di una tesi dal titolo La lingua strappata, critica della ragione poetica. Serge Pey dirige il cantiere d’arte provvisoria dell’Università di Tolosa-Le Mirail. È uno dei membri dell’Unità Mista di ricerche A.C.T.E (Arte, Creazione, Teoria, Estetica) alla Sorbonne-CNRS.