BAM-Design

Tra l’essere e l’apparire c’è il metallo. Lo stesso metallo che dialoga con 4 generazioni per creare non cose ma “oggetti di affezione”. BAM è il suono del martello che risuona sin dal 1890 negli spazi della Bottega Artigiana Metalli (da leggere tutto d’un fiato), a Nuoro, quando lo showroom era un’officina e per design si intendevano le ripa­razioni di Ziu Nicola “Cunzinu”. Sono stati Vittorio prima e Andrea poi, laureati al Politecnico e all’Accademia di Brera di Milano, a sconvolgere la bottega, l’innovazione passa ora dal recupero dell’artigianato nel rispetto della tradizione, alla cultura del progetto generando sinergia tra le molteplici  realtà del territorio. Il metallo inizia a fondersi con il tessuto, il legno, il sughero, il vetro e la ceramica. Le forme si fanno essenziali, rituali, tendono a un’idea più che a una ricerca ossessiva della perfezione. La sperimentazione è basata sulla sacralità del metallo, come insegnavano Nonno Vittorio e Babbo Tonino, ma guarda il mondo esterno e si spinge oltre il mare. Il metallo perde la sua sola natura di elemento e viene rivisitato dall’azione del fuoco, dell’aria, dell’acqua, del tempo, del graffio o del colpo. Il progetto diventa così prodotto: dal singolo oggetto all’intera serie, dalla progettazione di interior allo studio della luce. BAM è voce del passato che arriva nel presente per rimbombare nell’anima di chi ne osserva le creazioni. L. A. Bachir

Le scenografie e gli allestimenti dei palchi nelle locazioni di Piazza Sant’Antiocru, Piazza Mesu bidda e Giardino Comunale sono realizzati da BAM Design.

Evento 29 giugno-1 luglio, Museo Comunale ore 10.00-22.00, Mostra “Sui Rami”